Ė un diritto di tutti i piemontesi votare e far votare il referendum sulla caccia

La caccia è un’attività sempre meno tollerata dai cittadini a causa del suo impatto negativo sulle popolazioni di fauna selvatica, sulle proprietà e sulla tranquillità di chi vive in campagna, sui terreni da anni interessati dall’inquinamento da piombo, sulle casse dello Stato, province, regioni a causa dei costi di gestione e dei controlli.
Detto ciò credo sia un diritto / dovere di tutti i piemontesi, sottratto a torto per ben 25 anni, votare e far votare il referendum sulla caccia della prossima primavera. 
E’ un’occasione da non perdere che milioni di altri cittadini italiani invidiano. 
Il Piemonte può e deve essere la regione dalla quale far partire una concreta azione contro la lobby venatoria che nel nostro paese si sta espandendo in modo virulento  da troppi anni. 

Andrea Zanoni 
Eurodeputato di Italia dei Valori

Post to Twitter Post to Facebook Send Gmail Post to MySpace